Skip navigation

Ne parla Sean Carroll in un suo recente post.
Non ha la forma di un manifesto di adesione ad una prospettiva Quineiana — nonostante il link alla pagina di wikipedia sulla tesi di Duhem-Quine: del resto la tesi sull’indeterminazione coglie solo una piccola parte delle tesi di Quine — e vuole appoggiarsi a del mero buon senso capace di andare oltre le concezioni più ingenue (fra cui però non teme di annoverare i popolarissimi Kuhn e Popper).
Ma almeno non commette passi falsi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: