Skip navigation

Ultimamente sto incappando in notizie apparentemente minori e che invece mi pare stiano pian piano modificando in maniera profonda la nostra immagine del cosmo.
Prima le stelle extragalattiche negli aloni di materia oscura, poi i pianeti interstellari, ed ora nuovi indizi sulla struttura della nostra galassia:
sapevo già che la nostra non è una semplice galassia a spirale (come la galassia di Andromeda, usata quasi sempre come modello per immaginare la Via Lattea, non potendo noi “vederla” dall’esterno), ma una galassia a spirale barrata; solo pochi anni fa, poi, sono state scoperte le due gigantesche bolle di emissioni X e gamma che si estendono ai due lati del piano galattico; ed ora, sulla scia di nuove inattese scoperte grazie alla finestra aperta nel lontano infrarosso dai recenti telescopi spaziali, sembra che la nostra galassia ospiti altre strutture, oltre ai bracci e alla barra centrale, come questa prima “spina” appena identificata (via Universe Today), lunga centinaia di anni luce ma sottile solo uno o due anni luce.

A proposito di lontano infrarosso, è impressionante come si riesca addirittura ad indagare l’incredibile atmosfera di nane brune!

Herschel ha ancora refrigerante per un paio di mesi, mentre lo Spitzer l’ha esaurito qualche hanno fa ma sta ancora operando, a regime ridotto, in modalità “calda”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: